piatti doccia

La metratura e la disposizione del nostro bagno ovviamente incidono anche sulla scelta dei piatti doccia: su quali basi decidere?

Le tre tipologie di piatti doccia

I piatti doccia, per loro stessa natura, sono un componente dell’arredamento del bagno quasi bidimensionale.

La scelta, quindi, si basa in primo luogo non tanto sullo spazio a disposizione, appunto, quanto invece, piuttosto, sulla disposizione di quello stesso spazio.

È questo il motivo per cui i piatti doccia vengono classificati rispetto al loro orientamento nello spazio, tra quadrati, rettangolari o semicircolari.

Le tre diverse opzioni ci permetteranno di integrare il piatto doccia nella maniera più ergonomica rispetto alla disposizione di sanitari, punti luce, tubature.

Tutte e tre le opzioni, inoltre, possono essere utilizzate – con l’opportuno corredo di accessori: tenda o box in primis – sia in posizione angolare sia in posizione centrale, con la soluzione semicircolare che si presta particolarmente per una posizione angolare scelta per ottimizzare al massimo lo spazio a disposizione.

Piatti doccia: qualità (quasi) bidimensionale

Quasi bidimensionalità, dicevamo: una delle caratteristiche che il piatto doccia moderno deve avere è il suo basso impatto visivo, che nasconde anche un’altra importante caratteristica, ovvero la facilità di montaggio: piatti doccia come i modelli Klio, per esempio, con uno spessore massimo di soltanto tre centimetri, possono essere installati a filo del pavimento sia sopra allo stesso.

Inoltre, per quanto riguarda questi modelli nello specifico, ci sono anche altri vantaggi.

In primo luogo quello del materiale con cui sono costruiti questi piatti doccia: il mineralmarmo, materiale molto resistente costituito da polvere di marmo e altre resine naturali. Il mineralmarmo è affidabile e resistente, prendendo dal “papà” marmo tutte le caratteristiche migliori!

Altra caratteristica molto importante inoltre, sempre per quanto riguarda i modelli Klio, il trattamento preventivo con un film di gelcoat.

Il gelcoat amplifica ulteriormente le qualità del mineralmarmo, rendendo i piatti doccia resitentissimi dal punto di vista sia fisico ma anche chimico, rendendo così più semplice la manutenzione e la pulizia.

 

Di Redazione

Bagnidasogno è un Blog che parla di Arredo bagno e Tendenze in questo settore. Siamo alla costante ricerca di creatività e idee da proporre ai nostri lettori.

3 pensiero su “Piatti doccia: quadrati, rettangolari o semicircolari?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *