Dispenser di sapone professionale

Dopo aver usato il bagno, l’utilizzatore di una toilette pubblica che desidera lavarsi le mani potrà incontrare diverse “situazioni”: dalle bottiglie di sapone con pompetta del supermercato appoggiate al lavabo (un po’ grezze, per la verità) ai decisamente più professionali dispenser da muro.

Va da sé che questi ultimi erogatori di sapone rappresentano la migliore scelta per il bagno della propria attività aperta al pubblico, innanzitutto perché sono più ricercati e la loro capienza è sinonimo di lunga durata del prodotto detergente.

Per rispondere alle necessità della clientela è bene posizionare un dosatore di sapone liquido fra un lavabo e l’altro, scegliendo – qualora ciò sia possibile – dispenser i cui meccanismi di erogazione siano attivati a fotocellula, in modo tale da offrire un’esperienza di utilizzo ancor più igienica.

In ogni caso, questi accessori dovrebbero sempre essere dotati di una finestrella affinché il personale di servizio possa controllare il livello di sapone residuo ed effettuare all’occorrenza un rabbocco. Non sia mai che i propri clienti o avventori debbano rinunciare a lavarsi le mani col sapone, perché il detergente si è esaurito!

È buona cosa posizionare almeno un dispenser a un’altezza tale da consentire anche ai bambini o alle persone in carrozzina di avere accesso al sapone; proprio per favorire queste categorie di utilizzatori, si raccomanda di prestare attenzione anche all’altezza a cui sono situati i lavandini.

[amazon_link asins=’B01M59MCPI,B01BYC7O38,B06Y5SBYRW,B01HB7K66M,B00CAJPDOM,B01NCUJ6EH,B005OQ0X20′ template=’ProductCarousel’ store=’610178039215′ marketplace=’IT’ link_id=’6f3d0b83-c6f8-11e7-ad1d-3b4c34e6b13e’]

 

Di Redazione

Bagnidasogno è un Blog che parla di Arredo bagno e Tendenze in questo settore. Siamo alla costante ricerca di creatività e idee da proporre ai nostri lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *